Ricaricare Auto Elettrica Quanto Costa Oggi

Guest Post e Article Marketing Italiano di Qualità
ricaricare auto elettrica

Indice dei contenuti

Ricaricare auto elettrica è una esigenza che nei prossimi anni potrebbe divenire quotidiana per molti automobilisti.

Le norme e le direttive che sono state approvate in europa per i prossimi anni non lasciano spazio a scenari diversi che una progressiva introduzione alle auto elettriche in sostituzione di quelle a benzina o diesel.

Per questo motivo molti automobilisti stanno cominciando ad informarsi sui costi di questi veicoli e su quanto possa costare ricaricare auto elettrica e su eventuali costi aggiuntivi che possano determinare per riparazione che dovranno essere realizzate in una carrozzeria Firenze o di altro luogo che si siano attrezzate per la manutenzione delle auto elettriche.

Attualmente la reale situazione dei costi di ricarica di un auto elettrica non è semplice come quella che riguarda i combustibili fossili ma nonostante ciò proviamo a stilare un listino che chiaramente potrebbe cambiare con il passare del tempo.

In questo caso prendiamo in considerazione i costi di ricarica delle colonnine elettriche realizzate con la finalità specifica di ricaricare le batterie delle auto senza prendere in esame i costi che si potrebbero avere ricaricando il veicolo con la rete elettrica domestica.

Per ricaricare una batteria di 42 kWh, che corrisponde ad una auto elettrica di dimensioni e potenza contenute, si va da un minimo di poco più di 8 euro fino a 20 euro circa. Utilizzando sistemi di ricarica veloci il costo della ricarica potrebbe praticamente aumentare di una volta e mezzo se si utilizzano metodi di ricarica veloce rispetto ad una ricarica effettuata con metodologia più lenta.

Nel caso si debba ricaricare un motore di una auto più grossa e con più autonomia possiamo prendere in considerazione una batteria di 100 Kwh.

In questo caso ricaricare auto elettrica ha un costo che si può aggirare sui 30 euro circa sempre utilizzando un metodo di ricarica fast.

Già da queste cifre è evidente che si abbia un notevole risparmio rispetto ad auto a benzina o diesel.

Un fatto che però deve tenere in considerazione l’altissima tassazione che in Italia viene applicata sia alla benzina che al diesel.

In ottica futura se si potrà davvero ottenere un risparmio sui consumi acquistando un auto dipenderà molto dall’incidenza delle tasse che verranno imposte su queste metodologie di ricarica.

Volendo fare una previsione è probabile che fino a quando le auto elettriche siano una forte minoranza del parco auto potranno beneficiare di un regime di tassazione agevolato, anche per il fatto che le direttive europee stanno facendo di tutto per arrivare all’obbiettivo di ridurre le auto a motore endotermico nei prossimi anni per arrivare a diminuire le emissioni provocate dai combustibili fossili.

Una previsione che però potrebbe non necessariamente essere valida sul lungo periodo soprattutto in paesi come l’Italia dove le imposte sui carburanti sono estremamente elevate, sicuramente tra le più penalizzanti al mondo.

 

Condivi su:
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Post popolari: