Prezzo Oro Record

Guest Post e Article Marketing Italiano di Qualità
prezzo oro

Indice dei contenuti

Perde Valore Dopo Essersi Avvicinato ai 2100 Dollari Oncia

Il prezzo oro dopo aver inanellato una serie di record consecutivi sopra i 2000 dollari oncia ha interrotto il suo rally con un improvviso ribasso che potrebbe trovare la sua giustificazione nella strategia di monetizzare un ottima plusvalenza, una occasione che molti investitori in oro di lungo periodo potrebbero aver preso al volo.

Leggi anche: Che cosa sono le carte di credito per aziende

Vendere ai massimi è questa la regola di mercato che molti potrebbero aver scelto, facendo così diminuire il prezzo oro sotto la soglia psicologica di 2000 dollari oncia.

Non bisogna però dimenticare che una buona parte di chi investe in oro non ha nessuna velleità di ottenere guadagni ma piuttosto di mettere i propri soli in un posto sicuro al riparo dalla recessione e da eventuali fenomeni di inflazione che però allo stato attuale sembrano molto lontani da realizzarsi.

Soprattutto chi acquista oro fisico è chiaro che il suo unico scopo è quello di detenere personalmente lingotti e monete d’oro da investimento in modo da poterli monetizzare velocemente in momenti di bisogno presso un compro oro Firenze o di altre zone.

Nonostante oggi la diminuzione del prezzo oro abbia raggiunto il 4%, non c’è da aspettarsi che questo possa perdurare in quanto oggi è quanto mai difficile trovare un metodo di investimento che dia le stesse garanzie dell’oro soprattutto alla luce della epocale recessione mondiale causata dal lockdown.

I fattori che hanno portato il prezzo oro ai 2000 dollari oncia non sembra possano dissolversi nel breve periodo ma che piuttosto ci accompagneranno per diversi anni.

Non c’è da dimenticare che il prezzo oro dal 2019 ha guadagnato oltre il 30% del suo valore e se così è stato i fattori che hanno innescato la attuale fase di rally sono tuttora presenti e potrebbero far risalire velocemente il prezzo aureo.

A mettere il turbo all’oro c’è stata ultimamente la debolezza del dollaro che a causa della politica economica post coronavirus, che prevede aiuti per molti milioni di persone, si trova in una condizione di forte perdita di valore.

Le strategie per contenere le perdite economiche della Fed non possono che essere improntate alla salvaguardia, se non delle attività troppo difficili da salvare, almeno delle persone che hanno perso reddito o il lavoro.

In modo da scongiurare forti proteste che in un clima di recessione come quello attuali potrebbero assumere forme e numeri.

Condivi su:
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Post popolari: