Personal branding: soluzioni per partnership con brand paganti

Guest Post e Article Marketing Italiano di Qualità
personal branding

Indice dei contenuti

Nel 2020, com’era già accaduto nel 2019, sono nate e cresciute un numero spropositato di nuove beauty influencer, fashion influencer e food influencer. Indovina un po’? Ne nasceranno tante altre perché non è vero quello che provano a propinarci: il settore non è in crisi!

Presentarsi in maniera spontanea ai brand è un’opzione da prendere in considerazione? Oppure bisogna continuare a creare Instagram Stories e contenuti virali fino a che il brand decida di contattarci?

Soluzione numero 1: mi armo di tanta sfacciataggine e richiedo una collaborazione con il brand che apprezzo.

Attenzione! Non bisogna dimenticare di scegliere di collaborare con un brand che sia sul nostro stesso piano in ottica di valori, mission e qualità dei prodotti. Se ho sempre parlato con i miei follower del prodotto di “alta gamma”, rivolgendomi con disprezzo nei confronti di brand con una fascia di prezzo più basso non potremo accettare la partnership con quest’ultimo; il nostro pubblico, la community che abbiamo tanto fatico a costruire si distruggerà in un battibaleno!

Per proporti ad un brand devi tenere a mente che, al giorno d’oggi, le aziende ricevono un’infinità di proposte ogni mese. Per evitare di essere cestinati è importante distinguersi. Come? Con la professionalità.

Come proporsi ad un brand

Il nostro primo contatto potrà anche essere una mail ma questa deve come minimo essere condita con:

  • una scrittura grammaticalmente corretta e un linguaggio comprensibile e convincente;
  • un media kit aggiornato;
  • il link alle proprie piattaforme social;
  • un progetto da proporre.

Quando si parla di un progetto non significa che l’azienda accetterà la proposta nella totalità dei suoi punti; è importante portarsi avanti con i lavori così da smorzare il lavoro che dovranno accollarsi le aziende… Perché di fatto si sa, il tempo è denaro!

Più sarà percepita la  professionalità, più sarà alta la possibilità che accettino la proposta; i servizi offerti dovranno quindi essere spiegati nella maniera più precisa possibile.

La soluzione che ti ho appena presentato non è da rinnegare… Come fanno tante persone qui sul web. Anzi! Non siate timidi, fate il primo passo ma ricordatevi di far trovare tutto in ordine (profilo Instagram, blog, media kit etc…), come spiego nel corso social ad Asti.

Leggi anche: Guest Post: 4 cose da sapere assolutamente

Personal Branding: attendere il contatto del brand

Bene. Qui potrebbe aprirsi un discorso infinito. Il concetto che sta dietro questa soluzione si chiama personal branding.

Se si ha un brand personale forte, conosciuto e totalmente apprezzato dalla nostra community allora si ha qualche speranza di essere contattati.

Perché di fatto, quello che bisogna mettersi in testa è che il brand non è interessato a noi. No, no e ancora no! Il brand è interessato ai nostri follower.

Il brand non vende a noi ma ai nostri follower.

Il brand non comunica il suo prodotto/servizio con noi ma con la nostra community.

Per sviluppare questa soluzione è quindi importante fare in modo nutrire la nostra community e renderla più viva e partecipe possibile.

La tua community è pronta a seguirti in questa nuova avventura? Ottimo, allora sei pronto/a ad essere contattato da un brand interessato a fare influencer marketing.

Leggi anche: Comunicazione aziendale: ATL E BTL

Piattaforme di influencer marketing

Esiste anche una terza soluzione. Non te lo aspettavi vero? Si tratta di un mix delle precedenti.

Lo sapevi che esistono delle piattaforme di influencer marketing? Sono dei veri e propri marketplace cioè siti web nati per mettere in contatto diretto brand e influencer (senza intermediazioni).

Ne esistono molte e alcune di queste sono delle mezze truffe! Attenzione a scegliere una piattaforma seria e che collabora realmente e in maniera continuativa con brand disposti a pagare.

La maggior parte di queste ultime, invece, ti contatta unicamente per scambi merce o per partecipare ad eventi in maniera totalmente gratuita.

Condivi su:
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Post popolari: