Il mercato immobiliare alberghiero post covid: cos’è cambiato?

Guest Post e Article Marketing Italiano di Qualità
Mercato immobiliare alberghiero

Indice dei contenuti

Il comparto immobiliare alberghiero Italiano rientra tra quelli più colpiti in ambito real estate dagli effetti provocati dalla pandemia di Covid-19

Il sopravvento della pandemia di Covid-19 ha provocato anche nell’ambito del real estate in Italia un durissimo colpo, riportando conseguenze in alcuni casi anche molto negative.

Infatti tutti i comparti relativi al settore immobiliare, hanno riportato notevoli variazioni nonché, in in talune aree, un brusco calo relativo ai volumi di investimento.

L’impatto del Covid sul mercato immobiliare alberghiero

Tra questi ricade senza dubbi il mercato immobiliare alberghiero, il quale durante il 2019 aveva fatto registrare performance assolutamente positive.

Seppur agli inizi del 2020 le aspettative erano sicuramente rosee, si è realizzato un importante calo dei volumi, a causa della pandemia scoppiata per via del Covid-19.

Per fortuna, però, con la fine del lockdown si è registrata una seppur lieve, crescita degli investimenti immobiliari, che si presume sia destinata a crescere ulteriormente secondo le più recenti previsioni.

Leggi anche: Che cosa sono le carte di credito per aziende

Gli investimenti nel settore alberghiero

Gli investitori, soprattutto quelli stranieri, non vogliono rinunciare alle tante bellezze offerte dall’Italia.

Proprio per questo motivo, nonostante la pandemia ed il brutto periodo alle nostre spalle, hanno continuato senza interruzioni ad investire nel settore alberghiero.

Le strutture preferite dagli investitori sono rappresentate sicuramente da quelle poste nella fascia alta.

Nel primo trimestre del 2020 tra le città che hanno suscitato il maggiore interesse possiamo indicare: Napoli (che si conferma al primo posto totalizzando ben il 58% del capitale totale investito), a seguire troviamo poi Padova seguita da Torino e da Venezia.

Previsioni per il real estate ricettivo

Fermo restando l’esclusione di nuovi lockdown (sia in ambito nazionale che internazionale), ciò che ci si auspica anche dal punto di vista economico e finanziario in generale, è la ripresa a pieno regime di tutte le attività.

Indubbiamente una forte ripresa potrà avvenire, soprattutto nel momento in cui sarà introdotto finalmente il vaccino per il Covid-19.

Inoltre anche gli operatori immobiliari in ambito alberghiero devono sicuramente fare la loro parte.

In particolar modo rendendo le strutture ricettive in grado di rispondere in maniera adeguata, rispetto all’attuale periodo, alle domande ed ai bisogni da parte dei clienti / turisti.

Condivi su:
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Post popolari: