Lapidi cimiteriali ed arte funeraria, materiali e costi

Guest Post e Article Marketing Italiano di Qualità
FrasiLapidiCimiteriali-1280x720

Indice dei contenuti

Per ricordare al meglio un proprio caro solitamente ci si rivolge a delle imprese funebri per organizzare nei minimi dettagli il funerale, in qualche modo cercando di scegliere il tutto come sarebbe stato desiderato dal defunto.

I colori ed i materiali delle lapidi per il loculo

Scegliere il tipo di lapide per il loculo risulta essere sempre molto difficile in tali circostanze piene di dolore, alcuni per ricordare al meglio il caro defunto richiedono la realizzazione di una lapide fatta artigianalmente e decidono di far effettuare delle personalizzazioni su di essa.

Il prezzo delle lapidi cimiteriali subirà dei cambiamenti soprattutto per quanto riguarda la scelta dei materiali, a partire dal granito e a finire al marmo.

Difatti i professionisti che sono specializzati nella realizzazionedi questi ultimi sono chiamati marmisti, che lavorano maggiormente il granito, ritenuto una pietra che rappresenta imponenza, resistenza e forza.

Da scegliere poi ci sono i colori, i più utilizzati sono il nero, il grigio oppure il bianco, ma ne esistono anche con venature rosee o verdi.

I costi delle lapidi cimiteriali

Come è stato già detto i costi possono variare notevolmente per quanto riguarda la personalizzazione di materiali e colori. Il costo in genere va dagli ottocento euro ai tremila euro, ma per lapidi di qualità artistica si possono ammontare anche a costi di cinquemila euro.

Le incisioni o le aggiunte di materiale come il bronzo, sono un altro fattore di aumento dei costi.

Infine sarà possibile personalizzare la lapide con un’immagine sacra che solitamente viene posta o sotto forma di vera e propria scultura metallica, o viene incisa manualmente.

Gli accessori dell’arte funeraria

Una delle costituzioni più importanti se non fondamentali di una lapide, sono gli accessori dell’arte funeraria. In quasi tutti i casi è presente un’immagine del defunto nel luogo di sepoltura, essa può essere stampata a colori o anche in bianco in nero, sempre in base alle proprie preferenze.

In molti casi si consiglia di scegliere una foto in cui il defunto appare felice in modo da trasmettere un ricordo più dolce a chi la vedrà e si ricorderà di lui.

Questa foto sarà stampata su ceramica e posizionata in una cornice sul marmo.

Un’altro tipo di accessori che vengono richiesti maggiormente nel momento in cui viene organizzato il funerale e scelta la lapide, sono i portafiori e le lampade che possono essere di due tipologie: a cero oppure elettriche.

Se si parla invece di una vera e propria cappella familiare, molto spesso si posizionano lampadari candelabri o crocifissi.

Bara e cremazione

In tal caso il vostro defunto ha espresso il desiderio di essere cremato un volta volato in cielo si ricorre alla presenza di una bara senza la cassa in zinco che è molto tipica nelle tumulazioni.

Dopo la cremazione le ceneri potranno essere conservate in un cimitero, messe in appositi loculi, oppure conservate nella propria abitazione in contenitori specifici o, infine, possono essere disperse in natura, in aree però ristrette che sono individuate dal comune competente al momento dell’atto secondo le sue normative vigenti.

Leggi anche: Guest Post: 4 cose da sapere assolutamente

Condivi su:
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Post popolari: