Igienizzazione e disinfezione Casa ufficio

Guest Post e Article Marketing Italiano di Qualità
Igienizzazione dg srl

Indice dei contenuti

Come sanificare l’ufficio e la casa?

Negli ultimi mesi non si è fatto altro che parlare di sanificazione di casa e uffici, di disinfettazioni di ogni superficie e abiti e di igienizzare nel modo migliore le proprie mani e ogni cosa che si sta per toccare.

E cosi è iniziata una corsa verso supermercati o negozi per la casa per acquistare ogni ti di prodotto igienizzante per il bucato o per il pavimento. E non è raro che gli scaffali in cui dovrebbero trovarsi questi prodotti, molto spesso risultano essere vuoti.

Per nostra fortuna è stato realizzato un portale in cui è possibile trovare ogni prodotto utile per la sanificazione di casa e ufficio, stiamo parlando di Dgsrl. Vediamo insieme in che modo quindi sanificare la propria casa o il proprio ufficio nel modo più efficace possibile.

Leggi anche: Come aprire porta blindata con chiave dentro

Primo passo: scegliere i prodotti giusti

Tra i prodotti tra cui possiamo scegliere per la pulizia ci sono sicuramente quelli monouso come la classica carta da cucina. È possibile anche utilizzare anche delle apparecchiature che sono in grado di emettere vapore in quanto sappiamo bene che lo shock termico riesce ad eliminare totalmente i batteri presenti su una superficie. Anche i prodotti chimici presenti in commercio sono perfetti per la pulizia di case e uffici.

Ma è molto importante scegliere il prodotto giusto in base al tipo di sporco che si vuole eliminare: i prodotti a base di acido clorico sono perfetti per la rimozione del calcare mentre per lo sporco fatto di residui grassi, è bene scegliere un sgrassante  una candeggina. Una cosa che non avete mai fare è quella di unire i due prodotti appena elencati in quanto si rischiano dei seri danni per la propria salute.

In altri casi è possibile anche fare affidamento ai classici rimedi della nonna in cui vengono sfruttati solo prodotti naturali come: aceto, bicarbonato o acido citrico che sono in grado di eliminare lo sporco, inoltre anche utilizzare acqua con una temperatura al di sopra dei 70 gradi  è un ottimo metodo per eliminare tutti i batteri presenti sulle superfici.

Per terminare la pulizia nel modo giusto, è buona abitudine utilizzare un disinfettante come l’alcool e lasciare che questo agisca per almeno 60 secondi. È  molto importante sciacquare, in seguito, tutte le superfici con acqua in modo da evitare contaminazione chimica o inalazioni accidentali.

Leggi anche: Porta a libro bianca: 3 motivi per sceglierla

Come igienizzare i tessuti

Il lavaggio dei tessuti puliti in lavatrice, per essere igienizzati nel modo migliore, devono essere sottoposti a temperature di almeno 70 gradi in modo da riuscire a garantire al 100% l’eliminazione di batteri e virus. Nel caso in cui non si ha la possibilità di utilizzare una temperatura così alta, allora la soluzione è quella di aggiungere, al classico detersivo ,un additivo come candeggina o acqua ossigenata.

Per la pulizia i tessuti non sfoderabili come divani o poltrone, la soluzione più adatta per la pulizia è quella di utilizzare apparecchiature a vapore in cui è presente il classico filtro HEPA che riesce così a filtrare anche le particelle più piccole.

Ogni quanto temo deve eseguire la sanificazione della casa o dell’ufficio?

Secondo gli esperti è bene che la sanificazione di case e uffici entri a far parte della nostra quotidianità. È molto importante utilizzare però i prodotti giusti come alcool almeno al 75% oppure prodotti a  base di cloro all’ 1%. Nel caso in cui non si ha la possibilità di effettuare il tutto in modo indipendente, allora la soluzione è quella di rivolgersi ad aziende dotate di attrezzature specifiche al tipo di sanificazione di cui si ha bisogno.

Condivi su:
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Post popolari: