Fototrappole per la conservazione della natura

Guest Post e Article Marketing Italiano di Qualità
Fototrappole per la conservazione della natura

Indice dei contenuti

Le fototrappole sono molto utilizzate per monitorare la presenza di animali e registrarle. L’impostazione corretta della m up migliora le prestazioni e la resa dei dati.

Cattura di un fermo immagine da una fototrappola o il video viene attivato da un rilevatore a infrarossi passivo che risponde quando qualcosa più caldo o più freddo dello sfondo che si muove nella sua zona di rilevamento.

Il rilevamento del bersaglio è un punto debole delle fototrappole e devono essere impostate in modo che gli animali si muovano attraverso la loro zona di rilevamento piuttosto che avvicinarsi o allontanarsi dalla telecamera.

Perché abbiamo bisogno di fototrappole professionali per la conservazione della natura? Una fototrappola è come un occhio artificiale che documenta cosa sta succedendo in natura e provocando solo un disturbo trascurabile. Tra l’altro, questo metodo è adatto per raccogliere conoscenze sui grandi mammiferi
che sono timidi, vivono in aree remote o hanno vasti territori – come orsi,
linci, lupi o foche monache.

Le fototrappole aiutano a rispondere a domande come: ci sono linci in una determinata zona e quante sono? Nel caso di linci, le foto possono anche essere usate per distinguere individui animali, perché il loro modello di pelliccia è unico come l’impronta digitale di a essere umano. Se hai molta esperienza, questo è possibile anche con orsi bruni.

Inoltre, le fototrappole possono mostrare abbondanza di prede o bracconieri che infestano la zona. Questo aiuta a sviluppare misure di protezione mirate e verificarne l’efficacia.

Qual è l’arte nel realizzare immagini di fototrappole?

Sono necessarie le più grandi abilità per posizionare i dispositivi nei punti giusti. Per poterlo fare, devi conoscere le aree e i territori dei orsi, linci e lupi. Le fototrappole devono essere ad una posizione adeguata, distanza dal suolo e inclinato ad angolo retto.

Le fototrappole posizionate lungo le piste forestali spesso producono molte immagini, per un semplice
motivo: orsi e lupi in particolare amano usare questi percorsi per salvare energia. Ma questi sono anche i luoghi dove c’è il pericolo che le fototrappole potrebbero essere rubate e in alcuni casi vigono rigide regole su dove possono essere installate telecamere per la fauna selvatica nello spazio pubblico.

Un luogo ideale per una fototrappola è, ad esempio, l’unico percorso che conduce attraverso una gola. Per trovare tale strategicamente favorevole e tuttavia luoghi nascosti, la conoscenza locale e la cooperazione dei cacciatori sono prezioso per noi.

Condivi su:
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Post popolari: