Come passare dall’allattamento alle prime pappe

Guest Post e Article Marketing Italiano di Qualità
Come passare dall'allattamento alle prime pappe

Indice dei contenuti

Il legame tra la neo-mamma ed il suo bebè è speciale ed intenso dal primo istante di vita del piccolino. Un amore viscerale che va oltre tutti i legami esistenti e che coinvolge tutti i sensi di entrambi. E la cosa stupenda è che questa unione sarà eterna, anche nei piccoli gesti.

L’allattamento

Il primo “intimo” incontro tra la mamma ed il suo figlioletto è l’allattamento. Un approccio delicato e magico in cui la mamma inizia a prendersi cura della sua crescita e si dona totalmente a lui facendolo in maniera più naturale possibile e senza limiti.

Non tutte le mamme purtroppo riescono in questa dolce impresa, ma tentare e provarci è di fondamentale importanza, sia per le sostanze nutritive e protettive che assume il bambino attraverso il latte materno, sia perché attraverso questa intima unione per il neonato risulterà meno traumatico il distacco con la sua mamma dopo i nove mesi di gravidanza protetto al suo interno.

Ed è proprio per questo motivo che molte mamme soffrono per non aver mai allattato il proprio bebè o peggio ancora soffrono durante il periodo del distacco dall’allattamento per passare alle classiche pappe.

Quando avviene il distacco dall’allattamento

Questo è tra i momenti più difficili e traumatici da affrontare per una mamma che vuole farlo in maniera più naturale possibile, ma allo stesso tempo è dura anche per il bambino che manterrebbe questo legame con la sua mamma ancora per tanto tempo. In effetti non vi è una regola precisa o un tempo stabilito, ma in realtà è la natura che fa il suo corso tant’è che ogni bimbo ha i suoi tempi.

Certo è che dopo aver compiuto l’anno il bimbo dovrebbe iniziare a costruire le sue “indipendenze” e quindi la mamma, suo malgrado, essere più distaccata fisicamente anche se assolutamente presente e vigile. Ma come fare per sapere quale tra le alternative è quella giusta da adottare?

Come avviene il distacco dall’allattamento e l’inizio delle pappe

Ovviamente non essendoci un manuale che costituisca la “Bibbia” per il comportamento materno, è possibile seguire una serie di accorgimenti che saranno assolutamente soggettivi e più o meno efficaci per ogni bambino diverso. Analizziamo un pò i singoli casi:

  • l’attenzione nei confronti del bebè è una cosa che non deve mai mancare, quindi accompagnare con giochi o canzoncine il momento delle pappe che deve essere magico e felice; ogni volta lo assocerà ad un momento piacevole con la sua mamma e lo accetterà maggiormente.
  • diminuire i momenti di allattamento allungando un pò i tempi dei pasti che dopo un anno circa possono anche ridursi a cinque-sei
  • poiché il momento del sonno notturno è associato all’allattamento, provare ad addormentarlo nel passeggino, tenendo pronta un pò di camomilla, ottimo surrogato del latte in questi casi, mantenendola in temperatura pronta per l’uso nello scalda-biberon, comodo ed indispensabile per ogni bimbo nei suoi primi anni di vita
  • e l’ingrediente che non deve mai mancare in un rapporto madre-figlio è l’amore, tanto ed in maniera incondizionata, lui lo percepirà e riuscirà così a non sentire il distacco.

Riguardo proprio gli scaldabiberon fate molta attenzione quando scegliete il modello più adatto alle vostre esigenze.

In tal senso vi suggeriamo la lettura di questa utile guida su Giochiprimainfanzia.it, che trovate qui: https://www.giochiprimainfanzia.it/guida-acquisto/scaldabiberon/

La mamma come punto di forza per ogni bimbo

La mamma dal primo momento della sua gravidanza diviene un concentrato di insicurezze e di sensibilità sviluppata dalle innumerevoli paure che la assalgono.

Questo però diventerà solo un lontano ricordo dal momento in cui incontrerà il suo bambino che proteggerà da subito e per sempre. Le sue paure si trasformeranno in forza, dedizione e tanta protezione che gli darà a prescindere dall’allattamento.

Coraggio mamme, ogni cosa verrà affrontata da voi con determinazione, naturalità e con la certezza che tutto viene fatto per amore del proprio figlio, sempre!

Condivi su:
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Post popolari: