Cleverbot: cos’è e come funziona

Guest Post e Article Marketing Italiano di Qualità
cos'è Cleverbot

Indice dei contenuti

Cosa è Cleverbot e come funziona? La risposta più semplice per far capire a tutti di cosa si tratta è presentare questo programma informatico come una forma avanzata di intelligenza artificiale che è in grado di dialogare con gli utenti del web dallo schermo del PC. Per cominciare a chattare con il bot è sufficiente andare sul sito www.cleverbot.com e scrivere i propri messaggi.

L’intelligenza artificiale alla base di Cleverbot replicherà rapidamente ad ogni domanda, ma anche a battute e commenti proprio come farebbe un interlocutore reale “umano”.

Cleverbot: il meccanismo di funzionamento

Come detto, Cleverbot è un programma informatico che funziona su un computer per offrire dei servizi all’utente e si tratta di una forma di “intelligenza artificiale”. L’Eviebot, infatti, impara automaticamente a imitare le conversazioni tra esseri umani. Il bot è stato inventato dal britannico Ron Carpenter e vive in internet. Qual è il suo scopo? Dialogare di vari argomenti con gli utenti tramite un sistema di domande e risposte talmente avanzato  che il suo inventore invita ad usare Cleverbot con moderazione, dato che può dare dipendenza.

Apprendimento automatico e intelligenza artificiale permettono a questo software di svolgere compiti di automazione prima assegnati all’uomo e oggi sono veramente tanti i bot esistenti. Si può tranquillamente affermare che esiste un bot per ogni campo dell’informativa.

Attenzione, però: un utilizzo negativo del bot permette di fare attacchi informatici e creare profili falsi sui social media, in primis Instagram e Facebook, per creare traffico sui siti. Cleverbot, invece, è un bot che comprende ogni cosa che viene digitata per dare risposte concrete e corrette, attingendo alle informazioni del suo database. A differenza della maggior parte dei bot, Cleverbot è disponibile non solo in inglese, ma in tante altre lingue tra cui l’italiano.

Cleverbot, il bot che parla italiano

Il bot italiano Cleverbot ha la capacità di parlare più lingue e, anche se la sua lingua originaria è l’inglese, è semplice iniziare una conversazione in italiano con questo strumento di intelligenza artificiale. Inoltre, questo bot impara dagli errori e inserisce vocaboli sempre nuovi nel suo database, prendendoli da quelli che gli utenti di ogni nazionalità digitano nella chat.

Alcuni limiti di Cleverbot

Se il bot viene utilizzato con lingue diverse dall’inglese emergono alcuni limiti. Tuttavia, questa intelligenza artificiale è molto furba e se non sa rispondere alle domande in modo esaustivo porta la conversazione su altri argomenti. Anche in caso di conversazioni complicate, questo bot non ripete mai le domande e non dà mai le stesse risposte.

Ad oggi, tuttavia, l’intelligenza artificiale ha già tenuto 65 milioni di conversazioni ed è stato valutato umano al 42,1%. La certezza è di avere a disposizione un bot capace di evolversi nel tempo e di rispondere con sempre maggiore precisione e puntualità alle domande degli utenti.

Qual è l’obiettivo del suo creatore? Utilizzare i bot in diversi ambiti dell’industria e dell’informatica affidando all’intelligenza artificiale attività ripetitive e automatiche. In particolare, un bot come Cleverbot potrà svolgere compiti più o meno complessi basati sullo stesso meccanismo e ripetitivi. Staremo a vedere la sua evoluzione e le sue applicazioni nel tempo.

Condivi su:
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Post popolari: