C.R.F.P: Comitato per la Ricerca sui Fenomeni Paranormali

Guest Post e Article Marketing Italiano di Qualità
COMITATO PER LA RICERCA SUI FENOMENI PARANORMALI

Indice dei contenuti

Il giorno 28/10/2020, ha preso vita il C.R.F.P: Comitato per la Ricerca sui Fenomeni Paranormali, da un’intesa tra i due Cofondatori del gruppo si studio, i ricercatori “Mario Contino” e “Donato Raspatelli“.

Lo scopo del C.R.F.P.

Lo scopo del C.R.F.P è quello di studiare la fenomenologia paranormale con metodica e razionalità, prendendo le distanze da chiunque tenti di spettacolarizzare la ricerca o di speculare su eventuali risultati ed evidenze.

I due fondatori si distinguono, nel panorama italiano legato ai gruppi di ricerca sul paranormale, per il loro approccio razionale, quasi scettico oserei dire, che però non è limitato dalla voglia di negare a priori la possibilità dell’esistenza di taluni fenomeni paranormali di cui tanto si parla nelle leggende e nella bibliografia attinente.

Secondo Mario Contino e Donato Raspatelli, non è più possibile tollerare gruppi di pseudo ricercatori che avrebbero l’unico obiettivo di apparire su qualche trasmissione televisiva o su qualche quotidiano locale.

Ci racconta Mario Contino: “C.R.F.P. non è un team di ghost hunters, ma un comitato formato anche da psichiatri, psicologi, fisici, biologi, tecnici del suono e del video ed altre importanti figure professionali.

Lo scopo è quello di dare certezza, di rendere autorevole ogni dichiarazione fatta in forza e per conto di tale comitato, cercando di restituire serietà ad un ambito di ricerca reso ridicolo da quanti non hanno il minimo interesse per la materia, ma solo per la spettacolarizzazione della stessa”.

Quindi non un classico team di ghost hunters, ce lo riferisce lo stesso Contino, che tra l’altro è già autore di numerose pubblicazioni librarie e di innumerevoli articoli giornalistici che puntano proprio a trasmettere un messaggio differente da quello che spesso viene propinato da youtuber ed altri ricercatori improvvisati: la ricerca non è spettacolo.

Riusciranno Donato Raspatelli e Mario Contino a fermare l’avanzata di pseudo ricercatori che mostrano video sempre più degni di pellicole cinematografiche che di gruppi di ricerca?

Riusciranno a far comprendere che una pareidolia non è un fenomeno paranormale e che il K2 emf meter non è nato per “captare fantasmi”?

Tutti noi ci auguriamo proprio di si, del resto il C.R.F.P: Comitato per la Ricerca sui Fenomeni Paranormali sembra essere destinato a far parlare molto di se.

Leggi anche: Come scrivere e inviare comunicati stampa adeguati

Condivi su:
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Post popolari: